Filtrazione

La filtrazione sottovuoto rappresenta un metodo efficiente per rimuovere solidi in sospensione da composti liquidi.   

A differenza della semplice filtrazione gravimetrica, l'utilizzo di una pompa per vuoto crea un differenziale di pressione per attirare più efficacemente il fluido attraverso il filtro. Occorre prestare attenzione ad abbinare una pompa adeguata all'applicazione, poiché un vuoto insufficiente prolungherà il processo, mentre un vuoto eccessivo può far collassare o strappare la carta da filtro. Una soluzione semplice per la gestione del livello di vuoto è dotare la pompa di un regolatore di vuoto e di un vacuometro.  

 

La scelta della pompa dipende da vari fattori, tra cui la dimensione del filtro, il numero di filtri (se si usa un collettore), la dimensione del contenitore e il tipo di fluido. Le soluzioni acquose non richiedono lo stesso livello di compatibilità chimica di acidi e solventi potenti. Contenitori più grandi richiedono portate più elevate, mentre i fluidi viscosi richiedono un vuoto finale più intenso.  

 

 

Principali fattori da considerare per la scelta della pompa ottimale:  

 

  • portata proporzionale al volume del sistema 
  • funzionamento senza olio con eccellente compatibilità chimica  
  • controllo regolabile dei livelli di vuoto 
  • opzioni di recupero del solvente sia in ingresso che in uscita

 

 

Le pompe KNF possono aiutarvi con la vostra applicazione specifica. Contattateci per discuterne con uno dei nostri tecnici esperti.  

 

Prodotti e applicazioni per laboratorio